logosmall
La psicosomatica è la branca della psicologia che studia le relazioni tra mente e corpo. Come già individuato da Janet, Charcot e Freud, la mente può influenzare il corpo anche a livello di malattia tramite la funzione cosiddetta ideoplastica. Questa funzione è stata studiata in seguito da Erikson che ha compiuto studi approfonditi sugli stati ipnotici.

La depressione è una malattia psicologica che interessa l'umore. Umore del soggetto depresso tende ad essere piuttosto basso a momenti alterni, Ma soprattutto in alcuni periodi. Associati al problema della depressione, spesso, compaiono altri disturbi psicologici come l'ansia, Il disturbo attentivo, problemi della condotta alimentare e insonnia, sia precoce che tardiva. È possibile anche l'opposto, cioè trovare pazienti depressi che dormono troppo a lungo, e anche nei problemi della condotta alimentare è la stessa cosa. I pazienti possono o mangiare troppo o troppo poco. Le persone che tendono ad avere più problemi con il cibo sono in genere le donne, e sono sempre loro anche quelle che soffrono più di depressione.
Psicosomatica

Ai tempi di Freud un disturbo che andava parecchio di moda nell'aristocrazia viennese era la cosiddetta isteria da conversione. Era comune vedere nelle dimostrazioni scientifiche una forma di paralisi o cecità isteriche tra le signore dell'epoca. L'ipnosi era il mezzo usato dai medici di allora per risolvere questo problema. Dopo un secolo di teorie psicologiche sulla mente e il corpo e la loro unione nell'unità psicofisica, Si è giunti a considerare finalmente la psicosomatica come una branca a sé stante.

Sigmund-Freud-008

La psicosomatica può essere distinta in disturbi somatoformi, cioè essenzialmente malattie del corpo con origine psicologica, disturbo di conversione, disturbo di somatizzazione. Per quanto riguarda i disturbi sono altoforni questi si possono distinguere in sintomi motori e sintomi sensitivi. I sintomi motori comprendono paralisi, afonia, impossibilità di deglutire, mentre i sintomi sensitivi comprendono cecità, perdita della sensibilità al dolore o tattile, sordità, solo per citare alcuni.


17351La psoriasi è una malattia della pelle che non è né contagiosa né infettiva. È una malattia di tipo cronico E non dipende da sesso o età. Solitamente prende alle piante dei piedi e delle mani oppure i compiti alle ginocchia e sul cuoio capelluto. Anche le unghie sono luogo frequente in cui la psoriasi può colpire.

L'emicrania è una patologia cronica intermittente che viene definita anche cefalea. Deriva dalla parola greca che significa dolore ad una metà della testa. I sintomi correlati alla emicrania sono vomito aumento della sensibilità alla luce e ai suoni. Una parte consistente di soggetti con una emicrania sperimenta una condizione neurologica chiamata aura che consiste in un disturbo Vittorio che può essere visivo, di comprensione o di produzione del linguaggio o motorio che viene subito prima della manifestazione non modifica dell'emicrania.


Site Map